WINTER STYLE

Ave gente!

oramai l’autunno ha raggiunto il suo apice, le giornate si accorciano e l’aria è sempre più pungente. Ho pensato, quindi, che fosse il momento perfetto per elencarvi i  trend invernali, ma in chiave nerdish.

 

star-wars-stormtrooper-christmas-sweater-cardigan-1

 

 

Il primo esempio sono i Xmas Jumpers. Quello qui accanto è perfetto per l’ufficio, grazie al bianco e al blu navy, ma il trooper e i tocchi di rosso non lo rendono affatto banale.

adv-cap

 

beany

 

Saliamo verso l’alto e troviamo caps e beanys. Io ho letteralmente una fissazione per quelli di Adventure Time. Li adoro! Utili ed allegri, vi tireranno su il morale.

 

L’ultimo trend di cui vi voglio parlare è quello delle scarpe. Qui si apre davvero un mondo di possibilità, ma i modelli di punta, per quanto riguarda la categoria flats, sono senza ombra di dubbio slip on e slippers,più in generale. Vi propongo due opzioni: la prima, più accessibile, è rappresentata dalla capsule collection di Vans, in collaborazione con Nintendo, a tema Zelda. Riferimenti agli anni ’80, cura nei dettagli e lo stile inconfondibile del brand californiano permeano queste calzature.

Con la seconda proposta, invece, si varcano le porte dei Reami del Sogno o, se preferite, delle Dreamlands. Qui si fa un salto da Gucci, la storica maison di pellame fiorentina. Nell’estate 2016 ha lanciato una scarpa che, nel giro di un attimo, si è affermata come a dir poco icongucciica. Sto parlando delle Gucci Princetown slippers. Sono semplicemente meravigliose, non so in che altro modo definirle. Ad essere “meraviglioso” è anche il prezzo… Esistono in mille varianti diverse: pelle, satin, studded, con e senza pelo, ecc, ma a catturare la mia attenzione sono state quelle a tema Cthlhu!

 

 

 

 

Come ciliegina sulla torta vi lascio il link all’ultima collaborazione di Dr. Martens con Baseman. Una chicca per intenditori.

http://www.drmartens.com/uk/collaborations/baseman

Fatemi sapere la vostra!

Baci

– Lady Scatter –

MY FIRST IMPRESSION

Lunga pace e prosperità fanciulli!

Il 30 settembre Netflix ha deciso di portarci in dono il terzo capitolo della saga a tema Marvel, sui supereroi minori che abitano a New York. Dopo Daredevil e Jessica Jones, ecco che arriva anche Luke Cage, in tutta la sua furia di lawful good.

Per chi non conoscesse la storia, Carl Lucas è un ex agente di polizia ingiustamente accusato di omicidio che, durante la sua detenzione nel carcere di Seagate, viene scelto dal medico della prigione come cavia per i suoi esperimenti. Neanche a farlo apposta qualcosa va storto. Ma va?? Non l’avrei mai detto! Ergo Carl guadagna i suoi poteri, si sposa con la psicologa di Seagate (che morirà poco dopo) e va a vivere con lei ad Harlem, cambiando identità e cercando di mantenere un low profile. Inutile dire che non sarà esattamente low..

La serie si compone di 13 episodi. E’ carina, si beve bene, però non lascia il segno. Supponendo Daredevil pari a 10, Luke Cage totalizza un 6.5 . Nota sicuramente molto positiva è il bg, ben costruito all’interno della cultura nera di Harlem. Anche le musiche non sono male.

Da vedere, ma non fondamentale.

Bye

– Lady Scatter –

ELDER SIGN

Ave fanciulli,

lunedì mi si è presentato un problema, uno dei componenti del mio gruppo di Pathfindeer cardgame ha deciso di paccare e quindi ci siamo trovati di fronte ad un bivio:

  1. affrontare comunque una missione di Pathfinder cardgame avendo la certezza di sopravvivere, mancando l’elemento avvolto dalla sfiga;
  2. provare qualcosa di diverso.

Abbiamo preferito la seconda opzione e ci siamo diretti verso l’Elder Sign (con espansione Gates of Arkham).

Questo è un cardgame coperativo che evoca molto Arkham Horror nelle meccaniche. Le varie carte indicano i luoghi della mappa, con le dice quests da superare; ci sono i portali; si devono collezionare indizi e trofei per poter combattere il Grande Antico di turno elder3finale; ecc.. In questo caso, però, l’aleatorietà è molto forte. Tutto gira intorno ai dadi.

Che dire? Il gioco è carino per una serata in compagnia, ma non ci farei una campagna. L’ambientazione è splendida!

Fatemi sapere come l’avete trovato.

Baci

– Lady Scatter –

THE HORUS DRAMA

Lunga pace e prosperità fanciulli,

io non leggo molto purtroppo, ma devo dire che c’è stato qualcosa che ha catturato la mia attenzione all’interno del panorama letterario contemporaneo ed è stata tutta la collana sull’Horus Heresy. I volumi, in Italia, sono editi dalla Mondadori, ma il tutto fa comunque parte della grande famiglia GW.

Ho scoperto i primi due volumi del tutto casualmente ad una Festa dell’Unità di 7-8 anni fa e me ne sono innamorata. Il bg ovviamente mi piaceva molto, ma ho notato che, anche non conoscendo le atmosfere e le meccaniche del 30K, il racconto scorre senza intoppi ed è tutto comprensibile. horus-rising-9781849707442_hr

Il primo tassello è rappresentato da “Horus Rising”, che descrive, dal punto di vista
personale di un marine dei Lupi della Luna (pare abbiano dei sentimenti! GIURO! non troppi, ma ci sono!), il clima che si respirava all’interno dell’esercito del Primarca per eccellenza, prima che questo decidesse di tradire il Padre-Imperatore, portando con sé la metà dei fratelli.

Ve lo consiglio e, tra l’altro, nonostante sia GW ha un costo contenuto (ogni volume costa dai 12 ai 18 euro circa) e si trova molto facilmente.

Insomma…da non perdere!!

Dateci un’occhiata e fatemi sapere se vi è piaciuto!

Bye

– Lady Scatter –

Concordia

Lunga pace e prosperità fanciulli!

Ieri sera sono passata in club e ho provato un gioco molto famoso, uno dei “migliori giochi degli ultimi 5 anni”, Concordia.

È un deck builder ad aree di controllo. Ogni giocatore ha carte personaggio, che gli permettono di fare varie azioni , e svariati cittini di legno. Che Dio li benedica!!!Concordia_Boxtop_GERMAN_V2.indd I cittini sono di 3 tipi: colono di terra e di mare, casette che fanno da uffici commerciali, merci (fanga, paglia, ferro, vino e seta). Ci si sposta nelle diverse città, si costruiscono uffici commerciali, si producono e commerciano merci e si acquistano carte per poter aumentare le chances di azione. Il gioco termina quando finiscono le carte o un giocatore le casette.

Allora, il gioco è molto bello e ha un buon livello di complessità; la grafica è abominevole; Sicuramente  NON È UN ENTRY LEVEL, ma è davvero carino. Una ginger beer e la serata è assicurata!

un bacio

– Lady Scatter –

PENNY DREADFUL

Lunga pace e prosperità!

Il 2 maggio è uscita la terza stagione di Penny Dreadful su Netflix (che Dio lo abbia in gloria) e devo dire che non vedevo l’ora.

Per chi di voi non la conoscesse è un’ottima serie di fattura anglo-statunitense, con attori come Timothy Dalton, Eva Green, Josh Hartnett o Billie Piper, ambientata nella Londra di età Vittoriana.

Vi dirò la verità, quando ho letto di cosa trattasse ho pensato subito “Questa è una cagata pazzesca!”, però, data la presenza di Eva Green, ho deciso di darle comunque una chance.penny Beh, ho fatto BENISSIMO! Le atmosfere sono cupe e decadenti, i costumi accurati e soprattutto il modo in cui sono riusciti a mixare tutti i personaggi letterari del periodo, senza scadere mai nell’assurdo, senza forzare la mano, è sorprendente.

A questo punto non voglio rischiare di spoilerare, quindi vi lascio e aspetto di sapere la vostra!

A presto

– Lady Scatter –

THOUSAND MASKS OF NYARLATHOTEP

 

Lunga pace e prosperità fanciulli.

Questa volta vorrei parlarvi dei mille volti del Faraone Nero. Da molti anni mi aggiravo nei meandri dei vari gruppi di GDR della città alla ricerca di un bel party di Call of Cthulhu che accettasse nuovi giocatori. Un mese fa, circa, casualmente l’ho trovato. Sì CAZZO!

Siamo un bel gruppo eterogeneo; sei giocatori con altrettanti personaggi dalle caratteristiche più disparate, che uniti sono in grado di compiere le più incredibili avventure! A tal proposito vi consiglio di dare un’occhiata al diario di campagna scritto dal nostro master, Dadde. Una narrazione avvincente e ricca di dettagli, senza mai cadere nella pesantezza! Il link è

https://1000volti.wordpress.com

La scena all’Asylum è a dir poco epica!!Altro che “Call of Cthulhu è una palla, non c’è azione ecc”, qui si va in guerra, si combatte, si fugge e si vive una storia splendida, a metà tra la realtà degli anni ’20 e le Dreamlands.

Fatemi sapere cosa ne pensate, se vi è piaciuto o se avete una qualunque domanda perchè non conoscete l’argomento!

Ave

– Lady Scatter –

 

COME SODDISFARE PANCIA E ANIMA

Una ricetta veloce per una merenda da ORGASMO! ❤

ti serve:

  • 250 g di biscotti oswego
  • 200 g di farina di coccosbav
  • 120 g di burro
  • 1 dl d’acqua
  • 250 g di zucchero
  • 200 g di cioccolato fondente

devi:

ridurre in polvere i biscotti, miscelarli con la farina di cocco e aggiungere il burro fuso.

Metti a bollire l’acqua con lo zucchero finchè non compare la schiuma, al chè unisci tutto al composto precedente e stendi l’impasto in una teglia (circa alto 1 cm).

Sciogli il cioccolato e versalo sul biscotto.

Fai riposare tutto in frigo per un paio d’ore e poi MAAAANNGGGIIIIIAAAAALLLLOOOOO!!!!

Spero che vi sia piaciuto!

– Lady Scatter –

UNA RAPIDA OCCHIATA SUI NUOVI FAMILY GAMES

Ciao a tutti!

Recentemente ho partecipato alla seconda maggior manifestazione sul mondo del gioco in Italia: Play. Qui ho avuto l’opportunità di provare alcuni nuovi boardgames di cui vi vorrei parlare.

  1. YETI

Qui tutto si basa sul cosiddetto “potere del culo”. I dadi ed il loro funzionamento YETIsono simili a quelli di King of Tokyo; la maggior parte della componentistica è in legno; il set up è carino ed il gioco veloce.

Che posso dire? Adoro il legno, è così rassicurante!

2. POZIONI ESPLOSIVE

Questo titolo, edito da Ghenos Games, per ora è solo in italiano, ma presto verrà editato ghenosanche in altre lingue.

I componenti sono davvero carini e mi ricordano l’immaginario di Tim Burton o quello di Don’t Starve. Il gioco è rapido, fluido e richiede anche un minimo di strategia. Perfetto da provare con amici o con i vostri ragazzi.

Beh, ditemi se avete provato uno di questi titoli e come vi è sembrato!

Hope to read about you soon!

– Lady Scatter –

 

IN ZOMBIES WE TRUST

Ieri era il primissimo giorno di Aprile 2016, quindi il mio programma era quello di rigirarmi nel letto, poi sul divano e poi ancora a letto e così via. Alle 3.30 del pomeriggio, però, il mio cellulare ha cominciato a suonare. Ho risposto e una voce mi ha detto ” Vieni Donna! Necessitiamo del tuo valore! Dobbiamo riportare l’ordine nelle strade del nostro villaggio! un’orda di zombie vuole cibarsi dei nostri cervelli!”

Ho messo tutta la mia roba nella Bag of Holding e ho raggiunto i miei compagni.

Quando sono arrivata, ho trovato 6 giocatori intorno a un tavolo, che cercavano di portare a termine la loro missione. Stavano testando Zombicide Black Plague.

E’ la nuova versione di Zombicide, ambientata nel Medioevo. Le meccaniche di gioco sono le stesse della versione precedente, ma con 3 differenze che ho apprezzato:

  • i tools non sono più così determinanti, quindi si rollano meno dadi e ci si deve concentrare maggiormente sulla strategia;
  • ci sono due nuovi dungeon, dove si possono trovare oggetti molto utili;
  • ci sono un botto di necromanti, che possono aprire nuovi punti di spawn per gli zombies ed evocare un abominio..non benissimo! Per una ceppa proprio!

Il gioco è carino, non particolarmente complesso, ci sono miniature in plastica qualitativamente buone e potete passare un bel pomeriggio o una bella serata in compagnia dei vostri amici.

il metagame è up to you!

Bye!

– Lady Scatter –